Aumenta il carattere: А А А

"Il Papa è stato tutto nostro ieri!"

Cappella musicale Panphiliana in udienza dal Papa emerito
Il vescovo, con la Cappella musicale Panphiliana, diretta dal maestro Alessandro Sabatini, con Maurizio Nannarone, Vicario generale, don Carmine Caione, direttore dell’Ufficio liturgico, don Luigi Ferrari, cerimoniere vescovile, Giuseppe Fuggetta, direttore dell’ufficio comunicazioni sociali e Gianni Grossi, sono stati ricevuti in udienza dal Papa emerito Benedetto XVI.
 
Un forte applauso si è levato al momento in cui Benedetto XVI ha varcato la soglia dell’uscio del monastero, con passo lento e il sorriso, per salutare tutti e ringraziare della visita. Il vescovo ha presentato il gruppo e ricordato la storica Visita a Sulmona. Papa Benedetto in risposta ha detto: "Sulmona non la dimentico”. All’incontro era presente anche il fratello del Santo Padre, Monsignor Georg, il Prefetto della Casa Pontificia, Mons. Georg, Suor Cristina e altre suore.
 
Raccolti davanti al Papa i cantori hanno eseguito un brano di Palestrina e uno scritto dal maestro Sabatini. E’ stato un momento di grande elevazione spirituale, un momento “mistico”. Tutti hanno accolto la parola amica e paterna di Benedetto XVI che, citando S. Agostino ha invitato a stare con Dio, a cercare Dio, che ci sorprende sempre perché è eterno.
 
Tutti hanno avuto la possibilità di stingere la mano al Papa emerito e ringraziarlo, ricevendo la Sua benedizione. Un momento di grazia per tutti, scritto nella profondità del cuore che mai lo cancellerà.
 
Condividi:


Scriveteci

×