Aumenta il carattere: А А А

Un messaggio personale dal "Papa monaco" al "Popolo Summorum"

In Ratzinger nessuna parola e' mai casuale
La comunicazione del Papa emerito al Popolo Summorum, che potete leggere nella seconda immagine, dice molte cose. La enucleo dal resto del resoconto del Pellegrinaggio Summorum di questi giorni - che sto preparando - perché merita una riflessione a parte. La trascrivo qui perché mi segnalano che non da tutti i dispositivi mobili sono leggibili le parole dell'immagine:
 
«Illustrissimo Sig. Delegato Generale,
 
finalmente trovo il tempo di ringraziarLa per la sua lettera del 21 agosto scorso. Sono molto felice che l'Usus antiquus vive adesso in una piena pace della Chiesa, anche presso i giovani, appoggiato e celebrato da grandi cardinali.
 
Spiritualmente sarò con Voi. Il mio stato di "monaco di clausura" non mi permette una presenza anche esteriore. Esco dalla mia clausura solo in casi particolari, invitato personalmente dal Papa.
 
In unione di preghiera e di amicizia. Vostro nel Signore Benedetto XVI».
 
Ricordo che Benedetto XVI aveva inaspettatamente ricevuto i responsabili di Juventutem e salutato il popolo Summorum [qui].
Ricordo la delusione di allora di non aver potuto vedere il Papa, sia pure solo per alcuni minuti, da parte di numerosi pellegrini provenienti da tutto il mondo e noto la differenza tra questo messaggio personale indirizzato ai responsabili e i glaciali messaggi dei rispettivi Segretari di Stato degli scorsi anni. 
 
Oggi, di diverso, c'è un messaggio personale che ha delle sottolineature. C'è qualcosa da leggere tra le righe, o è la nostra sensibilità esasperata da un disprezzo e da un'emarginazione ingravescenti?

Notare:

Dai commenti:
 
Anonimo ha detto...
"l'Usus Antiquor appoggiato e celebrato da GRANDI CARDINALI"...
 
Ratzinger ha difeso Burke?
 
mic ha detto...
Una sottolineatura che dà da pensare:
"Papa emeritus" con carta intestata in corrispondenze ufficiali e firma Benedetto XVI.
 
Titolo e nome presenti. La domanda è questa Papa in pensione o papa recluso?
"Esco dalla mia clausura solo in casi particolari, invitato personalmente dal Papa".
Del resto è una clausura non totale anche perché riceve diverse visite. Il che è un bene per lui e per chi lo incontra... 
Mi chiedo se sia un bene (per lui) sottolineare queste cose. Ma la realtà davvero supera qualunque cosa potessimo mai immaginare fino a quel tragico 11 febbraio 2013 e vicende successive.
 
RIC ha detto...
In Ratzinger nessuna parola e' mai casuale. Ancora di piu', credo, su questo specifico tema e in questo specifico momento. 
Segnalo anche che il Cardinale Pell ieri non ha celebrato per motivi di salute: ma sempre ieri in mattinata era stato ricevuto dal vdr. Casualita' o causalita'???
 
RIC ha detto...
Mia curiosita': ma a parte il messaggio di BXVI quest' anno non c'e' stato nessun messaggio da parte del Segretario di Stato??
catholicus ha detto...
A me sembra ovvio che ha difeso Burke.
 
Anonimo ha detto...
Come eravamo sereni con Benedetto.Quanta nostalgia.Bobo
 

Condividi:


Scriveteci

×