Aumenta il carattere: А А А

In Baviera sorgerà una cappellina dedicata a Benedetto XVI

Autore: Angela Ambrogetti
Thurmansbang, 452 metri di altezza al centro della Baviera potrebbe diventare uno dei luoghi più insoliti della Benediktweg. Erika Graswald-Böhme si è impegnata a costruire una cappella in onore di Papa Benedetto. Lo scorso ottobre sono arrivati i permessi. Secondo il giornale locale unternehmen-heute.deErika Graswald-Böhme, l’iniziatrice del progetto in una conferenza stampa ha spiegato che è stato confermato il permesso di costruire una cappella di 20 metri quadri con vista sulla valle del Danubio. A questo punto spiega, non resta che il reperimento dei fondi. Serviranno circa 150 mila euro che saranno finanziati da donatori e mecenati. La costruzione sarà in legno e mattoni e davanti all’entrata sarà istallata una fontana. I 60 metri quadri di seminterrato ospiteranno una sala d’esposizione e ci sarà un accesso senza barriere architettoniche al parcheggio. “ La cappellina si fonderà idealmente con il paesaggioe sarà visibile da lontano” dice Erika Graswald-Böhme. Lei stessa ha chiesto in una lettera al Papa emerito di poter intitolare la cappellina a sua nome. “Due settimane più tardi il Papa Emerito ha risposto, dice Erika Graswald-Böhme, di rallegrarsi per l’intenzione di erigere una cappellina nella natura bavarese” e le ha inviato la sua benedizione. Il Papa emerito ha voluto però ricordare che la cappellina deve essere destinata a Nostro Signore e deve avere la approvazione del vescovo locale. Il vescovi di Passau, Stefan Oster SDB, ha dato il suo assenso scritto il6 ottobre 2015, in conformità con le regole del diritto canonico (can. 1223, CIC 1983) e allo stesso tempo ha dato al sua benedizione e il suo incoraggiamento alla iniziativa. Il terreno è stato donato da Andreas Bauer membro della associazione presieduta da Erika Graswald-Böhme. La cappellina come chiede Benedetto XVI sarà dedicata al Creato, al rispetto della dignità dell’uomo e intitolata a Nostro Signore. L’inaugurazione è prevista per il 16 aprile 2017 giorno dei 90 anni di Papa Benedetto. Martin Behringer, sindaco diThurmansbang ha accolto con gioia la iniziativa che dovrebbe attirare visitatoriin questo paesino di 2400 abitanti. L’ammirazione per Papa Benedetto è condivisa da Erika Graswald-Böhme con la sua famiglia. Sua madre ha incontrato più volte Joseph Ratzinger, all’epoca professore all’ università, ad Altötting, ospite del consigliere presbiterale Robert Kulzer,suo zio. La famiglia era certa fin dagli anni ’80: sarà Papa. “ Mia madre, dice Erika, apprezzava particolarmente la sua intelligenza e la sua finezza di spirito”. Per lei è arrivato il tempo di rendero onore a questo Papa bavarese con la costruzione di una cappella per rendere grazie per la sua vita e la sua opera come Pontefice.
Condividi:


Scriveteci

×